Presentazione

Italia / 30’ / Colore /  2010

Genere Documentario
Regia Giampaolo Penco
Sceneggiatura Giampaolo Penco
Produzione Videoest
Sito Web videoest.it

Sylvain Saudan, svizzero, è l’iniziatore dello sci estremo. Luciano De Crignis l’ha sempre avuto come punto di riferimento. Tutti e due montanari, uno svizzero, l’altro carnico, hanno sviluppato un rapporto di rara intensità con l’ambiente di montagna, che sfidano per portare a termine le loro imprese. Sono due persone abituate a vivere senza fare compromessi, abituate a fare solo quello in cui credono. Non si atteggiano a maestri, continuano a lavorare. Colpisce la semplicità quasi istintiva con cui affrontano le pareti più inviolabili.
Luciano De Crignis vuole ripetere con Fabio Iacchini di Macugnaga, di 15 anni più giovane di lui, una delle prime grandi discese di sci estremo effettuate – il canalone Marinelli sul Monte Rosa – che lo “sciatore dell’impossibile”, com’era chiamato Sylvain Saudan, discese nel 1968. È il 1999, Saudan ha 62 anni, De Crignis 47, Fabio Iacchini poco più di 30. Sembra tutto facile, ma molte cose andranno storte, e bisognerà aspettare 10 anni prima che De Crignis e Iacchini scendano dal canalone Marinelli, lungo il percorso di Sylvain Saudan. Il film mette di fronte tre generazioni e modi diversi di vivere la montagna e unisce diverse culture alpine: carnica, piemontese,svizzera, francese.

Finanziato per la Distribuzione

Trailer

Credits

Regia/Director: Giampaolo Penco
Sceneggiatura/Screenwriter: Giampaolo Penco
Fotografia/DOP: Paolo Babici, Bruno Beltramini, Tiziano Casanova, Paolo Forti
Montaggio/Editor: Fulvio Burolo
Musica originale/Music: Francesco Morosini
Società di produzione/Production company: Videoest